TODAY THE GAP SAYS

Quello che ossessiona di piu un uomo è cio che non gli è stato ordinato di fare.
(Clint Eastwood in Gran Torino)

martedì 11 maggio 2010

LA RISPOSTA DI QUELLO CHE RICALCA E PURE MALE E RUBA LO SPAZIO AI GIOVANI ESORDIENTI

Stasera h 22 ho aperto la mail, ho visto la mail del ragazzo che ha colorato Keep the Fight che diceva che eravamo su SDF; poi ho visto la mail di A.Di V. e ho avuto come una brutta sensazione...infine sono venuto a vedere sul tuo blog e ho capito il casino; che dio mi fulmini se immaginavo anche lontanissimamente un casino del genere, quindi mi sembra giusto che la prima risposta in assoluto sia per te, e spero che tu abbia la pazienza di leggerla.
Intanto, se la cosa ti ha offeso, mi sembra giusto rivolgerti le mie più sentite scuse, perchè non ho mai avuto l'intenzione di offenderti.
In secondo luogo ti racconto qualcosa di me, poi sarai tu a farti la tua idea: io non sono un professionista come te, nella mia vita di tutti i giorni faccio il mio lavoro – quello che mi fa mangiare – le mie dieci ore e la sera mi metto a disegnare un paio d’ore, cercando di apprendere da quelli che sono i miei maestri, soprattutto Eduardo Risso e... per quello che ho visto su Battlin’ Jack, te, non l’ho mai negato e non l’ho mai nascosto, e quando ho fatto vedere le mie cose in giro, alcuni editor hanno apprezzato ed altri no ed è sempre finita lì.
La storia Keep the Fight l’ho scritta di getto in un momento “no” della mia vita, tra il 2007 e il 2008, poi è rimasta in un cassetto, fino a quando ho deciso di disegnarla per Lanciano nel Fumetto 2009: l’ho disegnata quindi i primi mesi del 2009 (febbraio o marzo) e certo che sì, ci mancherebbe che lo nego, ho pescato a piene mani dal tuo Battlin’Jack, soprattutto per i movimenti dei corpi, visto che la storia parlava di lotta; ora, considerandomi un dilettante che disegna appunto per diletto, non mi sono proprio posto il problema, anche perché, e spero di rispondere qui a qualche altra tua domanda, ho solo partecipato al concorso (non ho vinto premi) e ho solo pubblicato questa storia sul mio blog (blog che ho messo su alcuni mesi dopo, così giusto per vetrina) e sul mio account DeviantArt, non ho percepito mai un euro/dollaro da chicchessia per Keep the Fight, non ci ho assolutamente guadagnato nulla.
Il seguito è andato così: alcuni mesi fa via internet si è fatto avanti il ragazzo che ha colorato questa storia, e successivamente qualche settimana fa mi ha dato notizia via mail che SdF ci avrebbe pubblicato e, che dio mi rifulmini, non mi è neanche venuto pensato che Keep the Fight così com’è avrebbe potuto dare fastidio a qualcuno, tantomeno a te. Ingenuità mia.
Tra l’altro ancora non ho comprato SdF, lo farò domattina, ma non potevo aspettare a rispondere.
Adesso un’altra cosa, una precisazione forse inutile per te ma che io ci tengo a fare, assolutamente: io ho pescato da Battlin’ Jack a piene mani, mi sembra anche normale che uno cerchi di imparare dai migliori, ma non ho “ricalcato” proprio niente, se con ricalcato intendi il senso letterale della parola; io ho disegnato tutto su carta Fabriano4 con matita HB e ripassato con pennarelli Staedtler (con Battlin’Jack e qualche 100 bullets vicino, ma di certo non sotto!). Se poi non ti piace come disegno per carità, ma ti ripeto che IO NON RICALCO… NON L’HO MAI FATTO NE’ LO FARO’ MAI!
Quando e se avremo l’occasione di conoscerci – io e te e chiunque altro lo voglia, compresi i puri di cuore che hanno scritto sul tuo e sul mio blog – mi darai una matita e mi metterai alla prova, oppure se vuoi ti farò un video e te lo spedirò.
Per quanto riguarda la cosa sulla redazione di SdF: io non mi sono occupato né preoccupato di pubblicare questa storia su SdF, e non nego le mie influenze (che tu chiami plagi); se ho rubato spazio a qualche disegnatore più meritevole di me mi dispiace, ma più di questo non so che dire: la redazione non sono io e con loro non ci ho mai neanche parlato, è una bella rivista che spero non si sia fatta cattiva pubblicità con questa cosa, io nella mia ingenuità non avevo idea di queste dinamiche.
Se questa cosa mi “massacrerà” agli occhi del mondo del fumetto… ‘sticazzi. Nulla però mi impedirà di continuare a disegnare, che è la cosa che mi piace fare di più al mondo, anche se non lo faccio per lavoro né per soldi, come qualcuno si è permesso di insinuare.
Infine, e ci mancherebbe che sia diverso, ti saluto e ti faccio tanti auguri per la tua carriera e ti ringrazio per avermi aiutato involontariamente con il tuo post.
Fino a ieri il mio blog era visitato da pochi intimi, nonostante i miei tentativi di divulgarlo; grazie a te oggi l’hanno visto decine e decine di persone. Spero che oltre a vedere il fantomatico plagio – visto che comunque ho sempre disegnato io e NON ricalcato – abbiano anche visto le altre decine di lavori e che qualcuno gli sia anche piaciuto (la sezione Rock n’Roll Star, la sezione Tatto Design, ma anche altre, comprese quelle che dite che ricalco).
Di nuovo, ti saluto e resto a disposizione per eventuali repliche, commenti (costruttivi e non) ben accetti, insulti ancor più ben accetti (chissà magari esce fuori qualcosa di divertente).

31 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi auguro che ti lasceranno spazio per chiarire anche su un prossimo Scuola del Fumetto. Più che altro dovresti guardare questi autori e capire da quello come costruire vignette e tavole, affiancando una buona dose di lettura di prospettiva, anatomia. Così da intraprendere la tua crescita stilistica. In bocca al lupo !

laura scarpa ha detto...

io credo che in questo "fattaccio" tu ci perda, e anche noi, che abbiamo sbagliato guardando in modo affrettato (in questo caso io, lo ammetto) e non riconoscendo la copia "furto". Carmine può farlo notare, ma non offendersi: è stato trattato da maestro... anche se in un modo non auspicabile.
Sapzio sul prossimo numero ad entrambi.
Ma molta più accortezza da parte nostra.
Mai più copie ragazzi, sono sempre peggio dell'originale e di quello che fareste da soli!

maurizio battista ha detto...

Ciao. Chi ti scrive è solo un lettore e un collezionista con qualche annetto sulle spalle. Sono più grande di te, per cui cerca di prendere le mie parole come le critiche costruttive di un fratello maggiore.
Prima di tutto, dalla tua risposta si evince una certa meraviglia e un pizzico di stizza. Te lo dico senza preamboli. Respira, conta fino a 1000 e ammorbidisci i toni.
Se ti relazioni in quel modo al problema, aggravi la tua posizione. Così come la legge non ammette ignoranza, allo stesso modo la copia pedissequa nei fumetti non ha scusanti. Dire "sono solo un disegnatore per hobby" non ti salva. Invitare i visitatori a guardare anche gli altri lavori (come per dire vedete? io faccio anhe latro) nemmeno. Soprattutto se i disegni incriminati li spedisci in giro tra concorsi e riviste, è una difesa inutile. Quel modo di studiare i maestri va bene come palestra, ma non deve uscire dalle pareti del tuo studio.
L'atteggiamento giusto è quello di chiedere scusa senza se e senza ma. Chiarire a tutti (partendo da Carmine) che ti sei reso conto dello sbaglio. Promettere di fare il bravo e rimboccarti le maniche. Fidati, non ci sono alternative.
Se hai copiato senza ricalcare, e se come dici, oltre a certe scorciatoie sai disegnare per conto tuo, il talento di partenza c'è. Devi solo impegnarti per raffinarlo. Dopo questa gaffe sarà dura conquistare spazio. Per cui massima umiltà, sangue freddo e impegno. Se ti incazzi peggiori le cose.
Un consiglio? Chiama Carmine Di Giandomenico al telefono per chiedergli scusa, ammettendo di non esserti reso conto di cosa stavi facendo. Lo so è un rospo amaro da buttare giù. Ma proprio per questo sarà un gesto apprezzato.
Poi, appena possibile, ridisegna da zero la storia a modo tuo e postala sul blog invitando il tuo maestro e Laura a commentare.
Umiltà e tanto impegno. Altre strade percorribili per uscirne non ci sono.

Anonimo ha detto...

"io non sono un professionista come te, nella mia vita di tutti i giorni faccio il mio lavoro – quello che mi fa mangiare – le mie dieci ore e la sera mi metto a disegnare un paio d’ore"
Questo non ti autorizza lo stesso a fare quello che hai fatto e bada bene,per copiare non si intende solo "ricalcare"ma anche disegnare una vignetta completamente uguale a quella di un fumetto gia uscito! Tanto per intenderci,nelle tavole che hai messo sul blog è palese la differenza di stile tra alcuni personaggi e altri che hai preso "altrove"...
La tua è una storia (lavoratore di giorno /fumettista di notte)già sentita qualche anno fa...ti sei sputtanato alla grande altrochè!
Cmq buona fortuna,ne hai bisogno
Ciao
Angela!

Anonimo ha detto...

Dal tuo post, penso che non hai colto il problema.
Copiando così spudoratamente, si tratta di plagio, che poi molti lo fanno( magari non in maniera così evidente), il problema è che sia gli autori coinvolti che gli editori che detengono i diritti di questo materiale potrebbero farti causa, nel caso dei due autori coinvolti si tratta di Marvel e DC e in Italia, Panini e Planeta Deagostini, non dei piccoli editori.
Il fatto che per te è un hobby, non ti salva, infatti molti come te, lavorano e disegnano nei ritagli di tempo. Lo stesso Carmine ha sgobbato parecchio prima di sfondare.
La questione è se qualcuno ti avesse offerto di pubblicare queste storie, e ti avesse pagato, tu avresti rifiutato o accettato?
Nelle tue tavole oltre al copiare non si vede altro, e ciò andrebbe bene se fossero solo un esercizio per imparare (come si fanno nelle scuole di fumetto)
In Keep the Fight, solo una vignetta sembra non copiata e infatti si vede. Nella successiva La Seduzione del Male,più recente, non dimostri miglioramenti, ma perseveri su questa strada.
Il tuo discorso sarebbe diverso se dopo Keep the Fight dimostravi le tue abilità...
Purtroppo la pubblicità che hai avuto è negativa, e penso che non te ne sei reso pienamente conto, sicuro che continuerai a disegnare, ma devi cambiare il modo di farlo.
Sono dispiaciuto per Laura e per la rivista, che di sicuro verranno coinvolte in questa vicenda.

Eretik ha detto...

Salve a tutti...
...ho letto SDF e poi i molti commenti postati, sia quelli del grande Carmine sul suo blog, che quelli dell'autore del "furto" (diretti interessati della vicenda) gli altri li lascio volutamente da parte... in fondo penso che abbiano delle buone ragioni entrambi, anche se Di Giandomenico non ha torto ad incavolarsi, mentre il dilettante ha comunque sbagliato... Provo a spiegare perchè non dovremmo troppo gridare allo scandalo... perlomeno dal mio punto di vista... Sicuramente ci sono delle tavole (4 o 5 adesso non ricordo) che rimandano in maniera molto palese a quelle di Di Giandomenico, però bisogna anche dire che il lavoro è piuttosto lungo e inoltre ho visto che già su SDF c'è un preciso riferimento del dilettante al maestro nella sua presentazione. Questo, da avvocato penalista, mi fa capire che c'è totale buona fede del dilettante...altrimenti sarebbe come spararsi sulle palle (cosa che in fondo poi è anche avvenuta, ma involontariamente...). Quello del dilettante... è stato un tributo più che un vero plagio, frutto di suoerficialità più che mala fede, anche perchè credo proprio che non abbia come intento quello di fare i soldi con quelle tavole...almeno lo spero per lui. Anzi, alla fine, ci ha perso più lui, perchè rifacendosi troppo ad un autore già noto, ha messo un pò troppo da parte se stesso.Diciamo che è stato un pò troppo "dilettante allo sbaraglio"...e credo che questa cosa se la ricorderà per un bel pò. Sulla sua difesa, da avvocato penalista anche un pò psicologo, devo dire che ho colto molta sincerità e non un atteggiamento indolente...il rammarico di aver macchiato con la propria superficialità, quella che poteva essere una bella vetrina.Da questo punto di vista inviterei il dilettante a credere di più nelle sue doti e a spiccare il volo solo con le proprie forze...per carità Di Giandomenico e Risso sono due super...però a un certo punto bisogna camminare con le proprie gambe. Da questo punto di vista, per concludere, mi sono visto senza condizionamenti quasi tutte le tavole del dilettante...molto belle quelle dei rockers, veramente fighe...altrettanto quella bella passerona della geisha...meno accattivanti invece le pin-up (più da calendario per camionisti)...ti dirò...ci sono anche dei Batman niente male e una molto pop-art con dei rinoceronti volanti veramente carina...comunque continuerò a seguirti,a te come ai tanti disegnatori che ho imparato a conoscere in tanti anni di SDF,perchè in fondo questa deve essere una palestra per crescere e imparare a capire...mi raccomando stai più attento in futuro, anche perchè non tutti sono sportivi come Di Giandomenico.
Prenditi il tuo cartellino giallo e cerca di impegnarti ancora di più nel fare qualcosa di veramente e totalmente originale. Un saluto a tutti

fireinthegarden ha detto...

Ho deciso per prima cosa di togliere le tavole di Keep the Fight incriminate dal blog, ed anche - in secondo luogo - di togliere le tavole del segno del male; lascerò comunque questo post a disposizione per i commenti degli utenti, in modo da non sottrarmi al confronto, come è giusto che sia.
Non volevo mancare di rispetto all'autore e al suo lavoro, ma d'altra parte l'errore è pur sempre il mio. Su questo non ci piove.

Anonimo ha detto...

Bravo!
Scusa ma quanti anni hai?

Anonimo ha detto...

C'è chi mi ha fatto notare di come possa essere stato duro nei tuoi confronti, ma non è così.
E per due buone ragioni:

1) non mi sembra che tu sia un sedicenne in cerca di uno stile e che, per leggerezza (tipica di quegli anni) abbia fatto la cazzata.

2) se c'è una categoria che non sopporto è quella dei furbi.
Non lo sono mai stato e cerco di insegnare alle mie figlie di non esserlo mai.
Per questo vedere il mio nome accostato al tuo mi ha fatto leggermente girare le palle.

fireinthegarden ha detto...

Ammetto le mie colpe, mi scuso con l'interessato, difendo la mia buona fede, cerco di smorzare le polemiche, e tu ancora discorri...
Se non credi alla mia buona fede mi sta bene, ma puoi anche finirla qui... o devi ancora continuare per molto?
Sei così convinto delle tue buone ragioni, non c'è bisogno di puntualizzarle.
Vivo bene lo stesso anche senza la tua comprensione, tra l'altro non richiesta

Anonimo ha detto...

che antipatia... intanto un semplice "scusa" ancora non è uscito fuori..

MadCat ha detto...

Non vedo dove sia la differenza tra ricalcare e copiare che tanto si è voluto sottolineare.. alla fine il distinguo sta nella fedeltà all'originale.

Magari nel secondo caso, il copiare, si perde quel particolare o la precisione di quella curva o del tagli di quel tratteggio, ma alla fine dei giochi, che si disegni con l'albetto aperto affianco copiando ad occhio o che si usi una finestra oppure un tavolo luminoso o mezzi digitali (scanner/wacon/ps), rimane sempre e comunque una pratica che si avvale dell'attingere dal lavoro altrui per proprie finalità.

Fosse rimasta una faccenda rilegata allo spazio di questo blog, magari avresti trovato tra in commenti qualche critica, tipo: guarda, la mano l'hai, prendi un testo di anatomia, studia e poi torna sugli autori che ti piacciono per plasmare uno stile tuo o cmq, se proprio sei ti piace quel tratto fallo tuo ma usalo per esprimere cose tue, dalle pose alle inquadrature.

Oppure qualche critica acida o qualche lancio di pomodori virtuali.
Però la cosa si sarebbe, come detto, fermata ai confini dello sfondo nero di questo tuo blog.

Quando si finisce sulla carta stampata il discorso invece cambia e diventa decisamente serio, anche solo da un punto di visto etico: hai tolto spazio a chi, forse, meritava quella vetrina. Senza considerare l'uso, come detto, del lavoro altrui.

Per concludere, mi spiace per Alessandro Di Virgilio e per la fiducia riposta e purtroppo disattesa.

riccardo c. ha detto...

Sei un maleducato e pure un paraculo.

Per riassumere la faccenda.

Anonimo ha detto...

Ok le critiche... ma adesso si esagera.
Ha chiesto scusa, nemmeno prova più a difendersi, perché ha capito di aver fatto una cazzata enorme. Che altro deve fare sto povero ragazzo? Uccidersi?
Probabilmente non si era reso conto di come ricopiare i maestri per colmare le proprie insicurezze fosse una stronzata. Adesso ha capito e chiesto scusa. Forse un giorno ci sorpenderà positivamente.
Continuare ad infierire è di una crudeltà inutile.

Kakkalenta ha detto...

...l'ultimo anonimo ha scritto con buonsenso...le critiche sono sacrosante però...però anche secondo me molti hanno sguazzato a sparare sul bersaglio...in fondo il ditino puntato è molto terapeutico, soprattutto quando ci fa sentire migliori...eppure sono sicuro che tanti hanno i loro scheletrini dentro l'armadio e hanno fatto le loro copiature...a me il fumetto su SDF di fireinthegarden non ha scandalizzato più di tanto...già dall'aver indicato su SDF Di Giandomenico e Risso come maestri si capisce che c'è molta buona fede, altrimenti sarebbe stato molto più furbo nel presentare il suo lavoro...invece è stato di una candida ingenuità...sono anche io convinto che scimmiottare i maestri sia frutto di insicurezza (a volte anche troppo amore direi...difficile non amare Risso per quanto mi riguarda), ma credo sia normale...ti auguro di continuare a disegnare e di migliorare ancora...secondo me nel tuo blog, vicino a cose normali o meno meritevoli, ci sono alcuni bellissimi lavori...che poi sono quei lavori che non c'entrano un cazzo con Risso & co...vedi la sezione Rockers già segnalata da altri...il talento c'è...in bocca al lupo fireinthegarden! Kakkalenta a tutti...

Anonimo ha detto...

non tutti sono a conoscenza di queste dinamiche professionali
e penso che andava e va data un altra possibilità
(il talento è evidente)

se l'editor è figura estinta anche la civiltà si è estinta

trovo troppo provocatori i toni in questo blog!

oltre a chiedere scusa è ovvio che non può
prendere tutto così gratuitamente e qui mi spiego:

certo non c'è differenza tra il ricalco e la copia ma per Carmine!

badate bene che dire ad un artista che sta ricalcando su una lavagna
luminosa o che sta copiando dal vero un "disegno dato" c'è molta ma
molta differenza perchè nel secondo caso occorre capacità

E poi mi chiedo come si può pensare che avrebbe voluto fare il furbo
una persona che cita il suo maestro di riferimento nelle sue opere?
che ammette personalmente che si sta esercitando e che dovrà trovare
la propria strada... io gli auguro di trovarla perchè le basi ci sono e si vedono!

come si può offendere così gratuitamente non capisco... ha già ammesso e pagato l'errore...

sia chiaro che comprendo ambedue le parti e vi auguro grande fortuna!

... e spero finisca qui

Anonimo ha detto...

...ho comprato oggi Scuola di Fumetto, dopo che un amico mi ha avvertito del plagio tutto eccitato, quasi al limite dell'eiaculazione, manco avesse scoperto chissà cosa, quando, come alcuni più accorti hanno già notato, c'era già la confessione prima del fumetto...sinceramente mi ha fatto un pò stacco vedere il mio attempato amico così preso da una storiella del genere..."e guarda qui e guarda lì"..."e guarda il blog di questo...e guarda il blog di quello"..."è uno scandalo!"...gli ho consigliato di eccitarsi di più per l'altro sesso, visto che questa storia è molto più banale di quello che molti hanno voluto credere...comunque, gli ultimi post mi hanno convinto ad esprimere il mio parere "disteso", però lo faccio qui che è sicuramente meno letto, mentre quelli "più battuti" che frequento di solito diventerebbero un'arena da pollaio un blabblatoio inutile...ragazzi non prendetevi/prendiamoci troppo sul serio!!!Cazzo si tratta di scarabocchi amatoriali, non belle fregne!!!(le uniche cose per me importanti)...anche se conta fino a un certo punto, da disegnatore professionista, voglio fare una confessione e al contempo dare un consiglio al ragazzo che ha copiato Di Giandomenico...io ho copiato un sacco di volte, certo molto meglio di te, in maniera meno rintracciabile...però ho copiato e ci sta...solo cerca di spogliarti di sti cazzo di "mostri sacri"...molti, me compreso, se li conoscessi ti starebbero talmente sul cazzo che smetteresti all'istante non solo di imitarli, ma di comprare fumetti...disegna quello che ti viene senza troppi condizionamenti, se non la grana(ma quella penso che non ti interessa visto che sei un fottuto commercialista e farai più soldi dei tanti fumettari quasi tutti squattrinati)oppure la sorca(quella sì la n.1)...anche se pensi che fa schifo cerca di essere il più possibile te stesso(qualcosina di buono l'ho visto nel blog ma c'è ancora molto da fare...anche se ti devo dire che mi sei diventato subito simpatico quando ho visto tutte quelle ficone maggiorate che hai disegnato)...e qualche volta...quando proprio non sai che cazzo fare...allora copia...ma cazzo fallo bene...io ho trovato un russo semisconosciuto che mi ha salvato spesso.In compenso non ho ancora trovato nessuno che confessa apertamente di imitarmi...fosse una bella sorcona...magari pure zoccola...vado a masturbarmi

Riccardo c. ha detto...

Fantastico, ora ti scrivi i post da solo in autodifesa. Ma sei il cugino di Infinito?

Anonimo ha detto...

"il talento c'è e si vede"
Certo...quello di Di giandomenico e di Risso
Che tristezza...

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti.
Mi chiamo Mario Luciani.
Nome e cognome, tanto per dimostrare che Andrea non ha bisogno di scriversi i post in autodifesa.

Forse sfugge ai più, ma:

1) Andrea ha ammesso il suo errore. E' Il tipico caso da manuale di "errorre da dilettante". Se andate a vedere a pag. 46 del manuale del fumetto, alla voce: "errore da dilettente" c'è proprio questo caso.
Ed intendo dilettante sul serio, persona che vive al di fuori del mondo del fumetto professionistico e vi si affaccia solo ogni tanto, ma con interesse.

2) Andrea tende (giustamente) a non prenderla bene quando lo si addita a furbo et similia, perchè non c'era la minima intenzione di nuocere a chicchessia nel suo modo di agire. Se immaginate pensieri del tipo "ehehehe, adesso copio questa inquadratura, così mi pubblicano e gabbo tutti!!" siete più vicini a Plutone che al vero.

3) L'unico ad avere realmente il diritto di risentirsi (cioè l'autore) è quello che poi ha inquadrato con maggiore calma e signorilità la questione.
Cioè: chiaro che c'è l'errore di un novellino, ma alle spalle c'è anche una svista di un professionista

4) Anche i professionisti - pure gli ottimi profesionisti - sono esseri umani. E qualche piccola svista ci sta tutta.

5) Mi spiace vedere tanto livore nei confronti di Andrea, perchè, conoscendolo, so che non lo merita.

Luca M. ha detto...

Il fatto in sè sarebbe in effetti una "piccola cosa" e apprezzo come lo ha affrontato Di Giandomenico. C'è ingenuità, dilettantismo e buona fede, niente di grave.

Trovo però la difesa di Giardini molto peggiore del "fatto":
1. G. ha chiesto scusa, ma anteponendo "se la cosa ti ha offeso". Le scuse non dipendono da quanto è offeso o meno D.G.. Le scuse sono semplicemente dovute, siccome (giusto o no, bello o no) il fatto è oggettivamente un torto a D.G. (e probabilmente anche un reato).
2. G. sminuisce la qualità del proprio lavoro, dei suoi disegni, per minimizzare. Peggio il rimedio del male. Comunque è insincero, siccome poi suggerisce di "guardare gli altri suoi lavori".
3. Ignobile la chiusa con "grazie a questo ho più visitatori di prima". G. si difende dicendo di non aver avuto "scopo di lucro", ma lo "scopo di notorietà" non lo turba a quanto pare.

Capita di fare una ca22ata. Basta prenderne atto, chiedere scusa sinceramente, e continuare a darsi da fare. Niente di più, niente di meno.

Evilex ha detto...

Beh, è stato detto tutto e il contrario di tutto, l'unica cosa che ti auguro è di imparare da un errore in cui sono caduti anche tanti "grandi" e di non smettere di disegnare, che dagli errori s'impara più che dalle pacche sulle spalle!

Anonimo ha detto...

A me francamente vien da sorridere! Tutti i disegnatori di fumetti copiano, soprattutto quelli professionisti che hanno dei vincoli di output...solo che sono piu bravi a non farsi beccare. Pensiamo al mondo del fumetto dei super-eroi dove quelli DC sono scopiazzature di quelli Marvel e viceversa. Mr Fantastic é copiato da Plastic Man o Elongated Man? Non si capisce poi perché non si possa copiare, quale legge é stata violata? Copyright? Ahi, informatevi meglio e soprattutto quali danni chiedete? Invece di fare il moralista il buon Carmine dovrebbe compiacersi e ringraziare l'omaggio del suo ammiratore. Altro che chiedere scusa.

Anonimo ha detto...

Riferendomi all'ultimo commento
Purtroppo non è stato un omaggio, e Carmine ha tutte le ragioni di dire la sua.
Penso che dovresti chiederlo a un editore il perchè non si può copiare (magari qualcuno della Panini, dopo il caso delle Cronache del Mondo Emerso), specialmente se si copia vignette di fumetti i cui diritti sono Marvel o DC.
Sul fatto che molti copiano e lo mascherano molto bene è un'altra cosa.
Una volta ho visto un fumetto Marvel disegnato da Joe Bennet che aveva copiato delle vignette da Gli Scorpioni di Marini.

Anonimo ha detto...

Se Carmine si sente leso dall'omaggio citi in tribunale per plagio l'editore che ha pubblicato la storiella in questione e poi vedrete che risate si fanno i giudici! Queste ipocrisie le trovo veramente comiche. Proprio le citate Marvel e DC hanno una schiera di autori che han copiato senza scrupolo. Addirittura erano incitati a farlo. Il blasonato The Comics Journal aveva persino una rubrica fissa dove smascherava le copiature da parte di tanti professionisti del fumetto americano. E infatti chi conosce disegnatori professionista sa benissimo che la pratica di pescare inquadrature e soluzioni grafiche e' regolare e diffusissima. Il suggerimento all'"accusato" di telefonare a Carmine e di scusarsi e' demenziale. Dovrebbe essere Carmine e fare una telefonata e ringraziare il suo fan dell'omaggio alla sua opera. Anzi, se fosse un signore gli spedirebbe la tavola "copiata" con un bell'autografo di riconoscenza per l'omaggio.

Infine, anche Rrobe ha fatto una figuraccia. Si passa il suo fumetto come citazionismo postmoderno, ma quando lo fa Scalvi e' una cosa, quando lo fa lui invece trattasi di frullatone di copiature. Inoltre, dopo l'affaire Coronache del Mondo Emerso dovrebbe star zitto o no?

Ringrazio Botero per il suo editoriale. Ottimo anche quello sulla crisi del fumetto. Botero mette in luce tante ipocrisie dei soloni del fumetto italiano.

Anonimo ha detto...

Nella storia in questione su 5 pagine c'è una vignetta che non sia copiata da Carmine o Risso...
Alcuni commenti sono deliranti...
Io penso che quelli di Scuola del Fumetto non si farebbero delle risate se Marvel e DC ( che hanno i diritti sulle storie in cui sono state copiate le vignette), li citassero per plagio.

fireinthegarden ha detto...

C'è una cosa che ancora non è stata detta, e non va bene: sto parlando dell'ottimo lavoro di Luciano Montemarano ai colori, che è ingiustamente passato in secondo piano.
Voglio ringraziare Luciano - del tutto incolpevole in questa storia - sia per la fiducia, per avermi cercato per la collaborazione, sia per le sue qualità come colorista che secondo me sono veramente notevoli. Spero si possa collaborare insieme in futuro

Anonimo ha detto...

Sfido Marvel e DC a citare per plagio Scuola di Fumetto. Poi vediamo quali commenti sono deliranti... E' un lavoro di un non professionista in una rivista che si chiama SCUOLA di fumetto. Credimi, il giudice si metterebbe a ridere e Marvel e DC pagherebbero anche le spese legali di Scuola di Fumetto. Mi sembra che alcuni commenti siano stati postati da persone che non hanno alcuna idea di come lavorino i disegnatori di fumetti professionisti e di che cosa sia il plagio.

Anonimo ha detto...

-_____-!

Si vabbè....
Mi pareva si fosse giunti a toni calmi e ragionati.
Inutile rinfocolare una questione già chiusa...

Anonimo ha detto...

a chi dice che copiano tutti e quindi è quasi lecito farlo, gli ricordo che esistono leggi Italiane e internazionali in materia.
se la GDF vi becca in ufficio con le copie illegali di windows le risatine se le faranno loro, mentre a voi arriveranno delle salate multe da pagare.
e questo vale per tutti i prodotti protteti da copyright.
per quanto a volte esistano forzature in materia, il copyright è l'unico modo per cui al mondo esistano persone che fanno lavori ben fatti.
e i copioni guarda il caso, copiano quelli ben fatti non le prime schifezze che trovano disegnate su una fanzine fatta da qualche disegnatore monco.
un disegnatore di fumetti pro vive del prodotto del suo intelletto e si migliora con gli anni e con la fatica, è disgustoso che il primo furbastro alle prime armi, creda di fare il figo fregandogli in un attimo il frutto di anni di studio, fatica e competenze.
ti piacciono i fumetti ?, be allo impegnati con studio e metodo e non scopiazzando qua e là.

fireinthegarden ha detto...

All'ultimo commentatore anonimo... arrivi dopo, sei indietro come le palle dei cani ... gli insulti tipo disgustoso e furbastro ecc. e l'anonimato e il fatto che arrivi a polemica conclusa ti qualificano da soli... bravo ... non potresti fare la morale nemmeno a un criceto

Posta un commento